La dinamicità imposta dal mercato, le esigenze di combinare qualità e costi, l'integrazione delle fabbriche nell'ottica delle Supply Chain costringono a ristudiare costantemente i processi produttivi. I sistemi e gli impianti di produzione sono quindi sempre più orientati al mercato, in un’ottica di rapidità ed efficienza. A fronte di ciò la definizione e gestione dei piani di produzione ha assunto una dimensione estremamente critica per il successo di un’azienda. Infatti, riuscire a definire ed allineare l’attività produttiva in base a quanto richiesto dal mercato rappresenta uno degli aspetti più importanti per poter acquisire e mantenere un buon vantaggio competitivo.

E' ormai appurato che poter adeguatamente definire un piano di produzione è indispensabile conoscere, con ampio anticipo, quale sarà la domanda del mercato, la composizione delle scorte, le capacità produttiva e le risorse distributive.

Il Sistema

Gli aspetti cardine dei processi di pianificazione della produzione sono quindi quelli della previsione della domanda, della gestione delle scorte, del monitoraggio della produzione, della coordinazione della distribuzione e del trasporto.

La previsione della domanda e la gestione della schedulazione sulle linee sono senza ombra di dubbio gli elementi più delicati e difficili da trattare e gestire. Mentre per la previsione della produzione è possibile utilizzare delle stime relative alla produttività degli impianti e delle informazioni statistiche sulle efficienze, relativamente alla previsione della domanda occorre elaborare degli algoritmi che, in funzione delle vendite dei mesi e anni passati, siano in grado di valutare la stagionalità e le tendenze di lungo periodo, in aumento o diminuzione, nonché di filtrare picchi estemporanei di vendita che rischiano di inficiare la qualità della previsione.

LogisKer consente di calcolare, in modo semplice ed automatico, il piano generale di produzione dell'intera azienda. Partendo dall'analisi delle informazioni commerciali, logistiche e di magazzino, il sistema propone un piano di produzione generale che consente di rendere affidabili le date di consegna, di ottimizzare lo sfruttamento delle linee e delle risorse, nonché di garantire la disponibilità e l’approvvigionamento delle materie prime.

L’interfaccia utente e le funzionalità del pacchetto software consentono anche di modificare e/o allineare i quantitativi calcolati a valori definiti dall’utente. L’elenco dei fabbisogni e delle relative quantità, determinati dal modulo di calcolo, rappresenterà input del modulo di generazione ed ottimizzazione dei piani di produzione di reparto.

La previsione della domanda

Grazie infatti alla disponibilità di elevati strumenti di calcolo e di modelli statistici e matematici estremamente raffinati chiunque può determinare analiticamente, e con ampio margine temporale, gli andamenti, i volumi e le tempistiche della domanda di prodotti a cui dovrà rispondere l’azienda. La previsione della domanda permette di ottenere notevoli benefici:

  • Programmare con efficienza gli approvvigionamenti.
  • Pianificare la produzione in modo ottimale.
  • Gestire i magazzini minimizzando la probabilità di avere stock-out e over-stock.
  • Prevedere gli andamenti dei flussi riducendo i margini di errore.
  • Accrescere il livello di servizio ai clienti.

Nell’ambito della previsione della domanda di prodotto finito, LogisKer® consente di effettuare, in modo semplice e automatico, tutte le operazioni che generalmente vengono effettuate o mediante il ricorso a moduli cartacei o attraverso l’utilizzo di strumenti software non adeguatamente flessibili, integrati o affidabili.

Gli algoritmi utilizzati consentono di prendere in considerazione, oltre alle statistiche di vendita più diffuse quali medie e medie ponderate, anche fattori come la stagionalità, il trend, il posizionamento nel ciclo di vita del prodotto, gli assortimenti più frequenti con altri articoli all’interno di uno stesso ordine, la rispondenza del frazionamento alle aspettative commerciali:

  • Medie I dati storici di vendita vengono elaborati per generare le classiche medie mensili.
  • Medie ponderate - I diversi mesi del passato vengono pesati secondo parametri configurabili, in modo da ottenere medie maggiormente realistiche e corrispondenti al futuro.
  • Stagionalità - Sistemi di destagionalizzazione e di trasformazione dei campionamenti, consentono di individuare un’eventuale stagionalità su ciascun singolo articolo, e di comprendere in quale punto della curva di stagionalità ci si trovi, per correggere il valore previsto.
  • Trend - Attraverso la destagionalizzazione, si individua il trend sottostante alle normali oscillazioni, e si corregge la previsione in ottica rialzista o ribassista.
  • Ciclo di vita - Il prodotto ceramico ha un ciclo di vita ben definito, e si cerca di individuare se l’istante di analisi ricada nella fase di lancio, diffusione, stabilizzazione o declino dell’articolo, per modificare la previsione.
  • Assortimento -  Attraverso un processo di data-mining, vengono individuati punti di accumulazione statistica, ossia assortimenti ripetuti nel tempo fra articoli e articoli, ad esempio fondi ed accessori. Una previsione in crescita per un articolo potrebbe essere un indice di rialzo per gli articoli ‘correlati’.
  • Frazionamento - Per ogni articolo viene calcolato un indice di dimensione della riga d’ordine. E viene calcolato un indice di frazionamento del magazzino. Qualora il frazionamento del magazzino si riveli inadeguato a rispondere alla richiesta media del cliente, è lecito rivedere al leggero ribasso le previsioni di vendita. Si è infatti verificato che esiste una quantità notevole di ordini mai acquisiti, a causa della mancanza di disponibilità in pronta consegna. Tali contatti commerciali non andati a buon fine non vengono formalizzati informaticamente, e se ne perde traccia. Ciò porta a sottovalutare l’aspetto, che invece esiste ed è sensibile.


Elaborazione dei previsionali

Sulla scorta delle informazioni storiche ed anagrafiche ottenute dall’ERP, LogisKer® svilupperà una previsione di vendita per ciascun prodotto.

Gli algoritmi utilizzati consentono di prendere in considerazione, oltre alle statistiche di vendita più diffuse quali medie e medie ponderate, anche fattori come la stagionalità, il trend, il posizionamento nel ciclo di vita del prodotto, e gli assortimenti più frequenti con altri articoli all’interno di uno stesso ordine.

Proposte automatiche di produzione

Sulla base del portafoglio, della previsione di vendita, e della politica di riordino specifica di ciascun prodotto (giorni di copertura, giacenza minima, lead-time, su commessa, …), LogisKer® offrirà all’operatore una lista di proposte (vedi Immagine), di produzione o approvvigionamento, che potranno o meno essere convertite in ordini di produzione.

Budget

Attraverso LogisKer®, è possibile formalizzare i budget previsionali di determinati articoli (il caso più lampante è quello delle campionature da approntare per un evento fieristico, anche in totale mancanza di portafoglio e di storico).

Le quantità impostate a budget, saranno prese in considerazione nell’elaborazione delle proposte di produzione, e consentono di ‘non dimenticare’ le richieste avanzate dalle funzioni commerciali.

Esplosione dei fondi per accessorio

Sulla base della necessità di approvvigionamento o produzione di accessori, che richiedano un determinato fondo per essere approntati (listelli e battiscopa ottenuti per taglio, decori applicati su prodotti finiti, composizioni su rete), LogisKer® realizzerà una lista di necessità di fondi, che potranno o meno essere convertite in ordini.